COVID-19: regole di accesso in Area dal 15 ottobre 2021

Come previsto dal decreto legge n. 127/2021, dal 15 ottobre 2021 sino al 31 dicembre 2021, ai fini dell’accesso ai luoghi di lavoro del Consiglio Nazionale delle Ricerche – Area Territoriale di Ricerca di Bologna, è fatto obbligo di possedere e di esibire, su richiesta, la certificazione verde COVID-19 come previsto dall’articolo 9, comma 2, della legge 87/21. La verifica delle certificazioni verdi COVID-19 è effettuata mediante la lettura del codice a barre bidimensionale, utilizzando esclusivamente l’applicazione mobile (Verifica C-19), che consente unicamente di controllare l’autenticità, la validità e l’integrità della certificazione e di conoscere le generalità dell’intestatario, senza rendere visibili le informazioni che ne hanno determinato l’emissione. Tale obbligo sussiste per tutti i soggetti che svolgono a qualsiasi titolo attività lavorativa presso le amministrazioni pubbliche e private, anche sulla base di contratti esterni.

Tutti coloro che accedono all’Area, a qualunque titolo, sono tenuti inoltre a rispettare le norme del Protocollo per la prevenzione e la sicurezza dell’Area della Ricerca CNR di Bologna in relazione all’emergenza sanitaria da COVID-19

E in particolare: la misurazione della temperatura corporea VIENE EFFETTUATA PRIMA DELL’ACCESSO, DAL PERSONALE ADDETTO ALLA PORTINERIA a CHIUNQUE CHIEDA DI ACCEDERE all’Area della Ricerca (personale CNR, INAF e altri interni muniti di badge, visitatori, corrieri, personale esterno).
Quindi, durante l’orario che va dalle ore 8.00 alle ore 16.00 (nei giorni lavorativi) è obbligatorio fermarsi presso la portineria esterna e attendere il controllo del green-pass e la misurazione della temperatura corporea da parte dell’addetto della portineria, prima di accedere in Area.

Prima delle 8 del mattino e dopo le 16 la misura della temperatura a chi accede viene eseguita dal portiere in servizio nella portineria interna: è quindi obbligatorio per chi entra con mezzi (auto, moto, bici, ecc…) parcheggiare ed entrare presso la portineria per la verifica della temperatura. Secondo le normative vigenti, se la temperatura rilevata è superiore ai 37,5°C NON E’ CONSENTITO L’ACCESSO IN AREA

CERTIFICAZIONE VERDE – Accesso alle strutture scientifiche del CNR
Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 Reg. UE 2016/679 (GDPR)